L’adozione delle seguenti clausole contrattuali consente di ricorrere ad Aequitas ADR in caso di controversia.

  •  Clausola  contrattuale  per  la  mediazione,   seguita  da  arbitrato  in  caso  di  mancata  conciliazione

Qualsiasi controversia derivante dal presente contratto o comunque connessa ad esso – comprese le controversie relative alla sua interpretazione, validità, esecuzione e risoluzione – sarà preliminarmente sottoposta a mediazione secondo il Regolamento di Mediazione della Fondazione AEQUITAS ADR (Organismo di Mediazione iscritto al n. 5 del relativo registro tenuto presso il Ministero della Giustizia).

Qualora le parti non giungano ad accordo, la controversia sarà successivamente sottoposta ad arbitrato rituale secondo il Regolamento di Fondazione AEQUITAS ADR, deferendola a un Arbitro Unico su istanza della parte interessata più diligente.

La sede dell’arbitrato sarà presso la sede Aequitas adita per la mediazione, ovvero presso quella pattuita dalle parti e consentita  dall’Arbitro.

 Il soggetto che avrà agito in veste di Mediatore non potrà svolgere la funzione di Arbitro Unico.

 Il Mediatore e l’Arbitro Unico non potranno mai scambiare informazione alcuna in merito alla lite stessa ed alla posizione delle parti.

 L’Arbitro Unico deciderà secondo equità e senza formalità di procedura.”

  • Clausola arbitrale (senza mediazione preliminare)

“Qualsiasi controversia derivante dal presente contratto o comunque connessa ad esso – comprese le controversie relative alla sua interpretazione, validità, esecuzione e risoluzione – sarà sottoposta ad arbitrato rituale secondo il Regolamento di Arbitrato ADR della Fondazione AEQUITAS ADR (Organismo di Mediazione iscritto al n. 5 del relativo registro tenuto presso il Ministero della Giustizia), deferendola a un Arbitro Unico.

 La sede dell’arbitrato sarà situata in ………………………….. In caso di mancata pattuizione, la sede dell’arbitrato sarà concordemente decisa dalle parti insieme all’arbitro. Qualora ciò non avvenga, la sede dell’arbitrato sarà presso la sede centrale di Aequitas o presso una sede locale.

 L’Arbitro Unico deciderà secondo equità e senza formalità di procedura.”